Osteopatia – UPMC Salvator Mundi International Hospital
  • Fisioterapia e Riabilitazione >  Osteopatia

    L’osteopatia rappresenta una disciplina in forte ascesa nel mondo della medicina e della riabilitazione.
    Sempre più persone ogni anno si affidano all’osteopata per risolvere dolori alla colonna vertebrale o agli arti. L’osteopatia però interviene anche sulla componente viscerale del paziente. Gli organi interni possono avere una stretta connessione con molti disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico e non. Mal di testa, problemi all’articolazione temporo-mandibolare e altri disturbi comuni possono trovare soluzioni con l’osteopatia.

    Il 1874 è considerato l’anno di nascita dell’osteopatia e il padre della disciplina è il medico americano Andrew Taylor Still (1828-1917) che nel 1892 aprì la prima scuola di formazione in osteopatia, la “American School of Osteopathy”. Da quel lontano inizio ad oggi la metodica e le sue tecniche si sono evolute e raffinate, ottenendo riscontri terapeuti e scientifici che hanno dato sempre più autorità alla pratica osteopatica.

    Il Centro di Fisioterapia e Riabilitazione di UPMC Salvator Mundi International Hospital prevede un servizio di eccellenza per l’osteopatia a Roma con interventi specifici in diverse aree di intervento. Dal servizio di osteopatia e postura per colonna, ai trattamenti dedicati come l’osteopatia pediatrica, osteopatia per il pavimento pelvico e osteopatia per lo sport.
    La seduta di osteopatia parte da una valutazione globale della persona per individuare con precisione la causa primaria del disturbo, poi, attraverso tecniche manipolative, fasciali, viscerali o cranio sacrali, agisce direttamente o indirettamente sul sintomo.

    Il moderno concetto su cui si basa il servizio di osteopatia del Centro di Fisioterapia e Riabilitazione di UPMC Salvator Mundi International Hospital coordinato dal fisioterapista e D.O. (Doctor of Osteopathy) Andrea Uffeduzzi, prevede l’integrazione dell’osteopatia con altre branche della medicina offerte dalla clinica, per una presa in carico globale del paziente.