Laboratorio clinico - UPMC Salvator Mundi International Hospital

Laboratorio clinico

Il laboratorio di analisi cliniche e microbiologiche di UPMC Salvator Mundi International Hospital effettua analisi chimico-cliniche e microbiologiche avvalendosi di avanzate tecnologie diagnostiche.

Il laboratorio dispone di apparecchiature all’avanguardia ed è certificato ISO 9001:2008. I controlli giornalieri intralaboratorio e la partecipazione al Programma Nazionale di Qualità gestito dall’Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze, garantiscono l’attendibilità delle procedure, svolte sempre in conformità alle linee guida internazionali.

Il laboratorio si occupa di una vasta gamma di attività:

  • Allergologia
  • Batteriologia
  • Biologia molecolare
  • Chimica clinica
  • Coagulazione
  • Dosaggi ormonali
  • Ematologia
  • Genetica medica
  • Marcatori tumorali
  • Micologia
  • Parassitologia
  • Sierologia
  • Virologia

Orari e Contatti

Il servizio è disponibile dalle ore 08.00 alle 18.00, dal Lunedì al Venerdì; dalle ore 08.00 alle 14.00 il Sabato e per le Urgenze H24.

Per informazioni e prenotazioni:

tel. 06.58896577
e-mail: laboratorio@salvatormundi.it

Fatevi coccolare con una dolce colazione

Cosa c’è di meglio di una bella colazione dopo un prelievo del sangue?

Ai clienti ambulatoriali del laboratorio, UPMC Salvator Mundi International Hospital offre una colazione nel suo bar. In omaggio un caffè o cappuccino e un cornetto.

Per usufruirne basterà presentare al bar della clinica il tagliandino che il laboratorio stesso vi consegnerà. 

Articoli di approfondimento

  • L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali

    L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali

    L’Agenzia Italiana del Farmaco lancia un’allerta ai medici. Alcune molecole di uso comune sarebbero dannose in quanto “sono state segnalate reazioni avverse invalidanti, di lunga durata e potenzialmente permanenti, principalmente a carico del sistema muscoloscheletrico e del sistema nervoso”. Principali responsabili sarebbero gli antibiotici contenenti fluorochinoloni (ciprofloxacina, levofloxacina, moxifloxacina, pefloxacina, prulifloxacina, rufloxacina, norfloxacina, lomefloxacina). L’AIFA
  • Antibiotici: l’Italia è tra i Paesi europei che ne consumano di più

    Antibiotici: l’Italia è tra i Paesi europei che ne consumano di più

    L’Italia è tra i Paesi europei maggiori consumatori di antibiotici e con i tassi più elevati di resistenza e multi-resistenza, ovvero resistenza di un batterio ad almeno quattro antibiotici di classi diverse. Va segnalato, però, che da alcuni anni il trend inizia ad essere decrescente, quindi le prescrizioni di antibiotici stanno iniziando a diminuire, anche
  • Uno studio dell’uso inappropriato di antibiotici e l’applicazione di linee guida nelle infezioni del tratto urinario non complesse (UTI)

    Uno studio dell’uso inappropriato di antibiotici e l’applicazione di linee guida nelle infezioni del tratto urinario non complesse (UTI)

    Nel 2011 la Infectious Diseases Society of America rilascia una linea guida di pratica clinica (CPG) che raccomanda una terapia antibiotica di breve corso e sconsiglia i fluorochinoloni per infezioni del tratto urinario non complesse (UTI). Queste indicazioni vengono rapidamente diffuse ai clinici attraverso articoli di aggiornamento scientifico ed i siti dei centri di controllo
  • Antibiotici fluorochinolonici e chinolonici: nuove restrizioni all’uso da parte del PRAC

    Antibiotici fluorochinolonici e chinolonici: nuove restrizioni all’uso da parte del PRAC

    Effetti collaterali invalidanti, e potenzialmente di lunga durata, causati da antibiotici fluorochinolonici e chinolonici, usati per bocca, iniezione o inalazione. Sarebbero queste - secondo le opinioni di alcuni pazienti, operatori sanitari e accademici esposte in occasione dell’audizione pubblica dell’EMA dell’Agenzia europea dei medicinali sugli antibiotici – le problematiche evidenziate che andrebbero a colpire, anche se