Laboratorio clinico - UPMC Salvator Mundi International Hospital

Laboratorio clinico

Il laboratorio di analisi cliniche e microbiologiche di UPMC Salvator Mundi International Hospital effettua analisi chimico-cliniche e microbiologiche avvalendosi di avanzate tecnologie diagnostiche.

Il laboratorio dispone di apparecchiature all’avanguardia ed è certificato ISO 9001:2008. I controlli giornalieri intralaboratorio e la partecipazione al Programma Nazionale di Qualità gestito dall’Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze, garantiscono l’attendibilità delle procedure, svolte sempre in conformità alle linee guida internazionali.

Il laboratorio si occupa di una vasta gamma di attività:

  • Allergologia
  • Batteriologia
  • Biologia molecolare
  • Chimica clinica
  • Coagulazione
  • Dosaggi ormonali
  • Ematologia
  • Genetica medica
  • Marcatori tumorali
  • Micologia
  • Parassitologia
  • Sierologia
  • Virologia

Orari e Contatti

Il servizio è disponibile dalle ore 08.00 alle 20.00, dal Lunedì al Venerdì; dalle ore 08.00 alle 14.00 il Sabato e per le Urgenze H24.

Per informazioni e prenotazioni:

tel. 06.58896577
e-mail: laboratorio@salvatormundi.it

Fatevi coccolare con una dolce colazione

Cosa c’è di meglio di una bella colazione dopo un prelievo del sangue?

Ai clienti ambulatoriali del laboratorio, UPMC Salvator Mundi International Hospital offre una colazione nel suo bar. In omaggio un caffè o cappuccino e un cornetto.

Per usufruirne basterà presentare al bar della clinica il tagliandino che il laboratorio stesso vi consegnerà. 

Articoli di approfondimento

  • Coronavirus. La valutazione del rischio dell’ECDC

    Coronavirus. La valutazione del rischio dell’ECDC

    Coronavirus: la malattia respiratoria causata dal 2019-nCoV è stata chiamata COVID-19 (Corona Virus Disease). Complessivamente – secondo i dati pubblicati al 12 febbraio dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) – sono stati notificati complessivamente 45.179 casi confermati in laboratorio di COVID-19, di cui 1115 decessi. In Europa, nei Paesi

  • Pseudomonas aeruginosa: il biofilm e la resistenza gli antibiotici

    Pseudomonas aeruginosa: il biofilm e la resistenza gli antibiotici

    Lo Pseudomonas aeruginosa è uno dei sei agenti patogeni batterici che sono comunemente associati alla resistenza antimicrobica e contrassegnati con il loro acronimo ESE ed è anche riconosciuto come una causa importante di infezioni croniche grazie alla sua capacità di formare biofilm, in cui i batteri sono presenti in aggregati racchiusi in una matrice extracellulare

  • L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali

    L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali

    L’Agenzia Italiana del Farmaco lancia un’allerta ai medici. Alcune molecole di uso comune sarebbero dannose in quanto “sono state segnalate reazioni avverse invalidanti, di lunga durata e potenzialmente permanenti, principalmente a carico del sistema muscoloscheletrico e del sistema nervoso”. Principali responsabili sarebbero gli antibiotici contenenti fluorochinoloni (ciprofloxacina, levofloxacina, moxifloxacina, pefloxacina, prulifloxacina, rufloxacina, norfloxacina, lomefloxacina). L’AIFA
  • Antibiotici: l’Italia è tra i Paesi europei che ne consumano di più

    Antibiotici: l’Italia è tra i Paesi europei che ne consumano di più

    L’Italia è tra i Paesi europei maggiori consumatori di antibiotici e con i tassi più elevati di resistenza e multi-resistenza, ovvero resistenza di un batterio ad almeno quattro antibiotici di classi diverse. Va segnalato, però, che da alcuni anni il trend inizia ad essere decrescente, quindi le prescrizioni di antibiotici stanno iniziando a diminuire, anche