333
    • 15 DIC 22
    5 cose da sapere sulla chirurgia plastica facciale

    5 cose da sapere sulla chirurgia plastica facciale

    La chirurgia estetica, ricostruttiva o plastica del viso rimodella o definisce i contorni della struttura facciale. Può includere interventi chirurgici su zigomi, palpebre, mento o naso.

    Può:

    • Ridurre i segni dell’invecchiamento
    • Modificare una caratteristica di nascita
    • Ricostruire il volto dopo un incidente

     

    Gli interventi di chirurgia plastica facciale più comuni sono:

    • Chirurgia palpebrale
    • Lifting del sopracciglio
    • Lifting facciale
    • Rinoplastica
    • Riparazione di labbro o palato leporino

     

    Scegliere di sottoporsi a un intervento chirurgico è una decisione delicata, che va ponderata insieme al chirurgo sia in termini di risultati, sia di recupero post operatorio.

    Dopo un’attenta anamnesi, lo specialista saprà indicare se il tipo di intervento richiesto è quello più indicato, oppure consigliare il trattamento estetico e/o chirurgico più idoneo ed efficace.

    Prima di sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica facciale è importante:

    1. Rivolgersi a specialisti qualificati
      Se si è deciso di ricorrere alla chirurgia plastica è fondamentale scegliere professionisti con esperienze e competenze certificate, che operino in strutture qualificate. Il consiglio è di evitare di affidarsi ai commenti sul web o al passaparola. Per raccogliere informazioni, è possibile consultare il sito web ufficiale della Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE).
    2. Fissare aspettative ragionevoli
      Discutere a fondo le aspettative con il chirurgo, e condividere una visione del risultato che si vuole ottenere è fondamentale.
    3. Conoscere i tempi di recupero
      Ogni procedura ha una durata media di degenza ospedaliera o ambulatoriale. Il medico potrà informare rispetto ai tempi di recupero per tornare al lavoro e riprendere le normali attività. Tuttavia, questo non è il solo tempo di recupero da stimare, potrebbero presentarsi ematomi o gonfiori, e i tempi di recupero potrebbero allungarsi.
    4. Conoscere la preparazione prevista
      La maggior parte degli interventi chirurgici richiede una preparazione specifica, da discutere con il medico.
    5. Valutare con lo specialista gli eventuali rischi legati all’intervento
      Ogni procedura chirurgica può comportare dei rischi. Ecco perché è fondamentale porsi delle aspettative adeguate e seguire tutte le indicazioni di preparazione in modo corretto.