443
    • 19 DIC 22
    Cicatrici: i trattamenti più efficaci

    Cicatrici: i trattamenti più efficaci

    Le cicatrici rappresentano il modo con cui il corpo guarisce dopo che diversi strati della cute hanno subito un trauma. Non è possibile far scomparire del tutto una cicatrice, ma esistono dei modi per attenuarle. La scelta del miglior trattamento dipende dal tipo di cicatrice, e spesso individuare un trattamento efficace per le cicatrici, che siano dovute a una forma grave di acne, a una lesione, o a un intervento chirurgico, può essere molto complesso.

    Pur essendo una parte naturale del processo di guarigione, le cicatrici possono essere emotivamente devastanti e avere un impatto negativo sull’autostima, soprattutto se sono in una posizione ben visibile. Possono essere causa di ansia e depressione, oltre che fonte di dolore.

    Tipi di cicatrici

    Le cicatrici possono presentare ogni tipo di forma e dimensione; le più comuni sono:

    • Cicatrici cheloidi: sono le cicatrici dovute a una lesione. Sono sode e di color rosa o rosso scuro, e si formano quando sotto la cute si accumula un eccesso di collagene; possono estendersi anche oltre l’area della lesione iniziale.
    • Cicatrici ipertrofiche: simile a una cheloide, ma non va oltre l’area interessata. Sono in rilievo e spesso arrossate, sono più facili da trattare delle cheloidi.
    • Cicatrici da contrattura: si manifestano in seguito a una grave ustione. Sono spesso profonde e possono creare tensione cutanea, a volte limitando l’arco di movimento.
    • Cicatrici da acne:  alterazioni permanenti della struttura e di rientranze lasciate sulla cute a seguito di gravi episodi di acne.

    Efficaci opzioni di trattamento delle cicatrici

    Una volta formatasi, una cicatrice diventa una parte permanente della cute. Fortunatamente, esistono dei modi per rendere le cicatrici meno visibili. Alcuni tra i comuni trattamenti delle cicatrici consigliati sono:

    • Chirurgia. Il trattamento chirurgico è il più invasivo, e sarà il chirurgo, dopo un’attenta analisi, a consigliare la procedura più indicata per rendere la cicatrice meno visibile. Si può, ad esempio, ridurre le dimensioni di una cicatrice estesa oppure prelevare la cute da un’altra parte del corpo per posizionarla sull’area cicatriziale.
    • Trattamento laser. Il laser è un’opzione efficace e non invasiva, particolarmente indicata per il trattamento delle cicatrici chirurgiche. Si utilizza una luce intensa per ridurne le dimensioni, il colore e la forma. L’efficacia di trattamento dei diversi tipi di rimozione con il laser varia in base al tipo di cicatrice. Per sapere di più sui trattamenti laser in UPMC Salvator Mundi clicca qui.
    • Esfolianti chimici. Lo specialista applica una soluzione chimica sulla cicatrice; quando l’esfoliante viene rimosso, uno strato di cute viene via facendone affiorare uno più liscio. Gli esfolianti chimici richiedono molteplici applicazioni e sono l’ideale per cicatrici a livello superficiale.
    • Dermoabrasione.  Utilizzando una macchina simile a una piccola levigatrice, lo specialista leviga lo strato superiore della cute. Simile a un esfoliante chimico, questo trattamento costituisce una valida opzione per trattare le cicatrici in rilievo.
    • Iniezioni.  Le iniezioni di steroidi possono ridurre le dimensioni delle cicatrici in rilievo, rendendole uniformi rispetto alla superficie della cute. Altri tipi di iniezioni includono i filler dermici o il collagene, che riempiono l’area intorno a una cicatrice profonda.
    • Pomate.  Le creme e i gel sono una buona soluzione per le cicatrici di minore entità.