482
    • 21 DIC 22
    Cosa sono i nevi congeniti?

    Cosa sono i nevi congeniti?

    Hai una macchia bianca sulla gamba? Tua mamma in gravidanza aveva voglia di latte. Un tempo si diceva che le cosiddette “voglie”, e altri segni cutanei presenti alla nascita, fossero il risultato di qualcosa che la madre del bambino aveva mangiato o fatto durante la gravidanza. Queste vecchie leggende non hanno alcun fondamento nella realtà. In effetti, non c’è nulla che possiamo fare per prevenire la formazione di nevi congeniti, che sono abitualmente innocui, e spesso scompaiono spontaneamente durante la crescita. Se, però, un nevo congenito causa fastidio, è possibile farlo rimuovere.

    Per comprendere quali siano le possibili soluzioni di trattamento, è utile distinguere i diversi tipi di nevi congeniti.

    Tipi di nevi congeniti

    La maggior parte dei nevi congeniti rientra in due categorie: pigmentati (di solito di un colore nelle tonalità del marrone) e vascolari (di colore rosso o viola).

    Macchie pigmentate

    Si manifestano quando un’area della cute presenta un colore o pigmento più accentuato, e includono:

    • Nei
    • Macchie caffelatte: di colore marrone chiaro, possono sbiadire con il passare del tempo ma di solito non scompaiono completamente.
    • Macchie mongoliche: di colore grigio-blu, possono avere l’aspetto di ematomi, più comuni su e schiena e glutei. Possono o meno sbiadire con il passare del tempo.

    Macchie vascolari

    Sono causate da piccoli grumi di vasi sanguigni nella cute; includono:

    • Macchie salmone. A volte chiamate “baci d’angelo” o “morsi della cicogna”, sono macchie piatte e rosso-rosate, e compaiono sul viso o sul collo.
    • Emangiomi. Anche detti “a fragola”, perché di un rosso brillante, quando si formano sotto la cute tendono a svilupparsi durante la crescita, gli emangiomi di solito si riducono nel corso del tempo. Questo tipo di macchie può a volte interessare le strutture più profonde della cute; perciò, è importante rivolgersi al pediatra o al dermatologo per un’attenta valutazione.
    • Macchie a vino-porto. Di colore rosa, rosso o viola, spesso compaiono sul viso, sul tronco e sugli arti. Non scompaiono con la crescita, ma tendono a diventare più grandi, e possono sviluppare dei noduli al loro interno.


    Opzioni di trattamento dei nevi congeniti

    Il pediatra (dermatologia pediatrica) valuterà gli eventuali nevi congeniti dopo la nascita. In generale, i nevi pigmentati non vengono trattati, mentre le macchie vascolari – fatta eccezione per le macchie salmone – possono spesso essere trattate o rimosse.

    In genere, vengono utilizzati i laser per trattare le macchie a vino-porto, mentre per emangiomi di grandi dimensioni si può ricorrere a farmaci.

    Naturalmente, prima di decidere di ricorrere a qualsiasi trattamento, è necessario consultare lo specialista, in particolare se un nevo congenito sanguina, prude o si infetta o se un neo cambia colore, dimensione o forma.