993
    • 18 GEN 23
    Disintossicare il corpo dagli zuccheri in eccesso

    Disintossicare il corpo dagli zuccheri in eccesso

    Se anche per voi una delle cose migliori delle feste è stato il buon cibo…continuate la lettura! A feste (…e panettoni, pandori, biscotti, dolci….) finite, è del tutto normale se vi sentite scarichi di energia, avete un sonno agitato, o se siete in balia dei sensi di colpa: il “colpevole” è l’eccesso di zucchero, uno dei principali responsabili dei cambiamenti di umore, oltre che dell’aumento di peso e di una serie di altre malattie. Non preoccupatevi, qualche biscotto natalizio non vi farà superare il limite e seguendo questi semplici suggerimenti per qualche giorno, aiuterete il vostro organismo a depurarsi dagli zuccheri in eccesso.

    Bevete molta acqua

    Prima di mangiare, iniziate la giornata con una tazza d’acqua a temperatura ambiente e limone. Questo aiuta a svegliare il corpo. Una buona alternativa è il tè verde.

    Bevete acqua nel corso della giornata: vi aiuterà ad aumentare l’energia!

    Apportate piccole modifiche alla dieta

    Il consumo di zuccheri fa sì che il corpo ne abbia voglia. Ma, nei giorni successivi a un’abbuffata di zuccheri, è bene dare al corpo una pausa dagli alimenti che contengono molti zuccheri trasformati. Provate a sostituirli con alimenti freschi, ad esempio:

    • Frullati di frutta o verdura, senza l’aggiunta di dolcificanti artificiali – la frutta è già un dolcificante, e del tutto naturale!  Tenete sempre a mente che esagerare non va bene, nemmeno se si tratta di frutta: un frullato di sola frutta può arrivare facilmente anche a 500 calorie. Inoltre, poiché la frutta è ricca di zuccheri naturali, il corpo la metabolizza rapidamente, facendo venire voglia di mangiare di nuovo. Per evitare questo problema, aggiungete al vostro smoothie anche una proteina, (latte scremato o di soia, yogurt greco, ricotta, proteine in polvere o tofu morbido) e una fonte di fibre, vostre alleate per perdere peso, perché contribuiscono a mantenere il senso di sazietà (alimenti ricchi di fibre sono banane, frutti di bosco, cavolo, avocado e farina di lino).
    • Lattuga romana o cavolo nero
    • Verdure crude o grigliate
    • Frutta
    • Proteine magre
    • Insalata di quinoa
    • Semi e frutta secca. Utilizzate frutta secca cruda – associata alla riduzione del colesterolo e a una migliore salute del cuore – non tostata né salata per evitare di aggiungere troppi grassi e sodio. Le noci contengono il maggior numero di antiossidanti, che aiutano a proteggere l’organismo dai danni cellulari che contribuiscono alle malattie cardiache, al cancro e all’invecchiamento precoce; gli anacardi sono ricchi di ferro, che contribuisce a fornire ossigeno a tutte le cellule, e di zinco, fondamentale per la salute del sistema immunitario e della vista; le mandorle contengono la maggior quantità di fibre e sono ricche di vitamina E.
    • I semi di girasole sono un’ottima fonte di vitamine E e B e sono anche ricchi di proteine e grassi salutari per il cuore; i semi di chia sono ricchi di ferro, folato, calcio e magnesio; i semi di canapa contengono acidi grassi omega-3 e omega-6, che favoriscono la crescita di capelli e pelle sani. Gli omega-3 riducono inoltre l’infiammazione e favoriscono la salute cerebrale e cardiovascolare; i semi di zucca sono una fonte gustosa di vitamine, ferro, magnesio, zinco e proteine; i semi di lino aiutano a ridurre il colesterolo, a sentirsi sazi più a lungo, a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e a favorire la salute degli occhi grazie agli acidi grassi omega-3.
      Come per la frutta secca, scegliete quella non salata o a basso contenuto di sodio.

     

    Esercizio fisico

    L’esercizio fisico è un ottimo modo per eliminare le tossine dal corpo e dare una sferzata di energia al metabolismo. Cercate di allenarvi per 30-60 minuti a un ritmo che vi faccia sudare.

     

    Per conoscere il servizio Nutrizione di UPMC Salvator Mundi International Hospital clicca QUI.