Coronavirus. La valutazione del rischio dell’ECDC - UPMC Salvator Mundi International Hospital
    • 13 FEB 20
    Coronavirus. La valutazione del rischio dell’ECDC

    Coronavirus. La valutazione del rischio dell’ECDC

    Coronavirus: la malattia respiratoria causata dal 2019-nCoV è stata chiamata COVID-19 (Corona Virus Disease). Complessivamente – secondo i dati pubblicati al 12 febbraio dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) – sono stati notificati complessivamente 45.179 casi confermati in laboratorio di COVID-19, di cui 1115 decessi. In Europa, nei Paesi UE/SEE (Unione europea/Spazio economico europeo), si registrano 43 casi confermati.
    Ma come quantificare la percentuale di rischio? Secondo la valutazione del rischio dell’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control), aggiornata al 10 febbraio, “il rischio di infezione da nuovo coronavirus 2019-nCoV per i cittadini dei Paesi UE/SEE (Unione europea/Spazio economico europeo) e del Regno Unito è, attualmente, basso, mentre il rischio di infezione per i cittadini UE/SEE e del Regno Unito, che risiedano o siano in visita in zone in cui l’infezione si sta trasmettendo è, al momento, alto”.

    A proposito di Coronavirus, dalle sue origini alle buone pratiche di prevenzione, proponiamo il video della World Health Organization, clicca qui per vederlo https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019

    Per ulteriori approfondimenti e per rimanere aggiornati sulla situazione  https://www.ecdc.europa.eu/en/current-risk-assessment-novel-coronavirus-situation.