L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali - UPMC Salvator Mundi International Hospital
    • 15 APR 19
    L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali

    L’AIFA diffonde una nuova allerta: alcuni antibiotici possono causare gravi effetti collaterali

    L’Agenzia Italiana del Farmaco lancia un’allerta ai medici. Alcune molecole di uso comune sarebbero dannose in quanto “sono state segnalate reazioni avverse invalidanti, di lunga durata e potenzialmente permanenti, principalmente a carico del sistema muscoloscheletrico e del sistema nervoso”.

    Principali responsabili sarebbero gli antibiotici contenenti fluorochinoloni (ciprofloxacina, levofloxacina, moxifloxacina, pefloxacina, prulifloxacina, rufloxacina, norfloxacina, lomefloxacina).
    L’AIFA inoltre chiede che vengano ritirati dal commercio anche i medicinali contenenti cinoxacina, flumechina, acido nalidixico e acido pipemidico.

    In realtà già da tempo erano stati evidenziati i possibili rischi connessi all’assunzione di questi antibiotici.

    Leggi la nota dell’AIFA per saperne di più cliccando qui.