Pseudomonas aeruginosa: il biofilm e la resistenza gli antibiotici - UPMC Salvator Mundi International Hospital
    • 16 GEN 20
    Pseudomonas aeruginosa: il biofilm e la resistenza gli antibiotici

    Pseudomonas aeruginosa: il biofilm e la resistenza gli antibiotici

    Lo Pseudomonas aeruginosa è uno dei sei agenti patogeni batterici che sono comunemente associati alla resistenza antimicrobica e contrassegnati con il loro acronimo ESE ed è anche riconosciuto come una causa importante di infezioni croniche grazie alla sua capacità di formare biofilm, in cui i batteri sono presenti in aggregati racchiusi in una matrice extracellulare autoprodotta, e sono difficili o impossibili da eliminare con il trattamento antibiotico.
    Lo Pseudomonas aeruginosa provoca infezioni croniche nei polmoni dei pazienti con fibrosi cistica e patologie polmonari ostruttive croniche, nonché infezioni croniche del tratto urinario in pazienti con catetere vescicale permanente e polmonite associata al ventilatore in pazienti intubati, ed è anche un importante patogeno in ferite croniche.
    Il trattamento antibiotico non può sradicare queste infezioni da biofilm a causa della loro intrinseca tolleranza agli antibiotici e dello sviluppo della resistenza mutazionale agli antibiotici. La tolleranza dei biofilm agli antibiotici è multifattoriale con determinanti fisici, fisiologici e genetici, mentre la resistenza agli antibiotici dei batteri nei biofilm è causata da mutazioni e guidata dalla ripetuta esposizione dei batteri ad alti livelli di antibiotici.
    In questa pubblicazione vengono discussi sia la tolleranza antimicrobica che lo sviluppo della resistenza agli antibiotici nei biofilm di Pseudomonas aeruginosa. Vengono anche affrontati i possibili approcci terapeutici basati sulla comprensione dei meccanismi coinvolti nella tolleranza e nelle resistenze dei biofilm agli antibiotici.

    Clicca qui per leggere l’articolo.