Protesi della spalla. Come recuperare al meglio nel post-chirurgico - UPMC Salvator Mundi International Hospital
    • 06 SET 21
    Protesi della spalla. Come recuperare al meglio nel post-chirurgico

    Protesi della spalla. Come recuperare al meglio nel post-chirurgico

    Dopo un intervento chirurgico alla spalla, la fisioterapia e dei programmi di esercizio aiuteranno il vostro corpo a tornare in forma e a riprendersi correttamente.

     

    Il medico proverà ogni opzione per trattare il dolore alla spalla prima di raccomandare un intervento chirurgico. Tuttavia, a volte l’intervento chirurgico può essere l’ultima e migliore opzione per contribuire a migliorare il movimento e ridurre il dolore alla spalla.

    Sebbene l’intervento in sé di solito richieda solo un paio d’ore, il recupero completo dall’intervento di protesi della spalla può richiedere da mesi a più di un anno. Si passerà attraverso un programma di fisioterapia e un programma di esercizi a casa. Il grado di aderenza a questi programmi determinerà il successo e la rapidità del vostro recupero.

    Recupero immediatamente dopo un intervento di protesi alla spalla

    Dopo l’intervento chirurgico, con ogni probabilità, potrete tornare a casa dopo un paio di giorni. Sarà posizionata un’imbracatura sul braccio per proteggere e sostenere la spalla.

    Spesso la fisioterapia inizia immediatamente. Inizialmente, un fisioterapista vi aiuterà a eseguire esercizi di mobilizzazione passiva, il che significa rilassarsi e lasciare che il fisioterapista muova il vostro braccio. Non dovrete usare i muscoli delle spalle per alcune settimane dopo l’intervento chirurgico.

    Il principale obiettivo della fisioterapia precoce è aiutare il paziente a iniziare ad eseguire attività quotidiane come lavarsi, vestirsi e guidare la macchina.

    Sebbene all’inizio gli esercizi potranno sembrare di minore importanza, sono importanti per sciogliere la spalla e poter in seguito effettuare esercizi più avanzati.

    Inoltre, dopo l’intervento dovrete prestare attenzione a eventuali segni di infezione e prendervi cura del sito di incisione. Contattate il medico in caso di:

    • Febbre superiore a 38 gradi
    • Drenaggio dall’incisione
    • Dolore che non può essere gestito con la terapia prescritta

     

    In UPMC Salvator Mundi è possibile affrontare l’intero percorso di tarttamento. Per conoscere il nostro Centro di Ortopedia e Traumatologia clicca qui e per il nostro Centro di Fisioterapia e Riabilitazione clicca qui.