Prolasso degli organi pelvici - UPMC Salvator Mundi International Hospital

Prolasso degli organi pelvici

Prevenzione, diagnosi e trattamento mininvasivo del prolasso degli organi pelvici o prolasso pelvico multiorgano.

Il prolasso degli organi pelvici o prolasso pelvico multiorgano rappresenta una problematica largamente diffusa tra le donne, spesso considerata tabù e purtroppo causa di grande disagio e impatto soprattutto nella sfera relazionale.

La prevenzione

La prevenzione del prolasso degli organi pelvici o prolasso pelvico multiorgano si basa su:

  • una dieta ricca di fibre, frutta e verdura
  • ginnastica del pavimento pelvico, pelvi-perineale

La diagnosi

L’esame strumentale considerato gold standard per verificare la presenza e lo stato del prolasso è la defecorisonanza (esame radiologico senza mezzo di contrasto).

Fondamentale è la visita clinica e attenta anamnesi effettuata dallo specialista dedicato: il chirurgo della pelvi o chirurgo pelvico che effettua una visita ginecologica e colonproctologica allo stesso tempo, in una visione tricompartimentale ovvero dei tre organi interessati (utero, vescica, retto), perché possano essere poi trattati, se necessario, contestualmente.

Il trattamento mininvasivo

Per il trattamento del prolasso degli organi pelvici o prolasso pelvico multiorgano, in UPMC Salvator Mundi International Hospital, viene utilizzata la tecnica P.O.P.S: Pelvic Organ Prolapse Suspension – Sospensione degli organi pelvici. Si tratta di una metodologia mininvasiva, laparoscopica, con la quale, in sintesi, attraverso 3 piccole incisioni, viene applicata una rete a forma di V nell’addome, a sostegno degli organi pelvici che tornano così nella loro posizione corretta. Il trattamento consente di correggere contestualmente il prolasso della vescica, dell’utero e del retto, e di conseguenza anche i disturbi nella minzione e defecazione.
Solitamente si ricorre all’intervento quando si riscontra un prolasso di terzo grado o più.
La ginnastica pelviperineale è molto importante sia in fase pre che post operatoria.
La durata media dell’intervento è di 120 minuti e richiede generalmente 3 giorni degenza.

In UPMC Salvator Mundi International Hospital, referente per la diagnosi ed il trattamento del prolasso degli organi pelvici o prolasso pelvico multiorgano, quindi nel trattamento delle patologie colonproctologiche e della pelvi femminile è la dott.ssa Valeria Gianfreda, chirurgo dell’Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva Chirurgica.

Clicca qui per leggere l’intervista alla dott.ssa Valeria Gianfreda.