Centro Antifumo - Smoking Cessation - UPMC Salvator Mundi International Hospital
  • Centro Antifumo – Smoking Cessation

    Il Centro Antifumo di UPMC Salvator Mundi International Hospital propone un programma completo di “smoking cessation”, per accompagnare il paziente nel complesso percorso di cessazione del fumo, e nasce dallo studio e dall’adeguamento del modello organizzativo utilizzato negli Stati Uniti da UPMC.

    Non si rivolge solo ai portatori di malattie fumo-correlate, per i quali smettere di fumare rappresenta un valido supporto al programma terapeutico, farmacologico e psicologico ma a tutti i pazienti fumatori, che siano pronti a smettere di fumare o non ancora molto motivati. Qui è possibile trovare il giusto sostegno grazie ai consigli ed agli interventi programmati dall’equipe dedicata.

    Il Centro Antifumo per il trattamento del tabagismo agisce da supporto anche per le persone che hanno smesso autonomamente di fumare, ma trovano difficoltà a rimanere astinenti, a gestire i sintomi dell’astinenza, o che soffrono di ricadute. Esso accompagna così il fumatore nelle fasi di preparazione, cessazione e mantenimento della disassuefazione.

    La maggior parte dei fumatori cerca di smettere autonomamente o affidandosi a metodi che non hanno alcuna evidenza scientifica, perché si considera il fumo un vizio che può essere abbandonato in qualsiasi momento. Il fumo, invece, non è un vizio, ma una dipendenza sulla quale lavorare per combatterla, insieme ai nostri esperti, seguendo un metodo basato sull’evidenza scientifica, che aiuterà anche nella gestione delle ricadute fino all’abbandono graduale e completo del fumo.

    Il percorso di trattamento è standardizzato e poi personalizzato su ogni singolo per interventi mirati e individualizzati.

    I servizi dello smoking cessation program

    • Informazione
    • Counselling
    • Prima visita specialistica e diagnostica: misurazione della propria dipendenza dalla nicotina (somministrazione del test di Fagerström) e del grado della motivazione a smettere di fumare (test specifico); spirometria per la misurazione della funzionalità polmonare; misurazione del monossido di carbonio (CO) espirato; nell’attenta valutazione delle condizioni fisiche, in particolare dello stato di salute dei polmoni, ma anche di tutti gli altri organi che vengono danneggiati dal fumo.
    • Incontri periodici per la sorveglianza continua del programma e mantenimento del supporto motivazionale
    • Trattamento farmacologico (quando opportuno): i farmaci per il trattamento del tabagismo possono ridurre il malessere che spesso si verifica nelle prime settimane successive alla cessazione. La ricerca ha dimostrato che l’uso di un farmaco per smettere di fumare associato ad un programma di trattamento comportamentale può aumentare di sei volte la probabilità di riuscire a smettere.
    • Follow-up e mantenimento della cessazione del fumo

    Scegli uno stile di vita sano, proteggi te stesso e chi ti è accanto.

    Scarica la brochure del Centro Antifumo – Smoking Cessation Program di UPMC Salvator Mundi International Hospital.

    Smettere di fumare: i benefici per la salute

    • Entro 20 minuti la frequenza cardiaca e la pressione del sangue si riducono.
    • Entro 12 ore il livello di monossido di carbonio nel sangue diminuisce e torna a livelli normali.
    • Entro 2-12 settimane la circolazione del sangue migliora così come le funzioni polmonari.
    • Entro 1-9 mesi diminuiscono la tosse e il respiro corto.
    • Entro un anno il rischio di infarto diventa la metà di quello di un fumatore.
    • Entro 5-15 anni il rischio di ictus diventa uguale a quello di un non fumatore.
    • Entro 10 anni il rischio di tumore ai polmoni diminuisce fino alla metà e si riduce anche il rischio di tumori alla bocca, alla gola, all’esofago, alla vescica, alla cervice uterina e al pancreas.
    • Entro 15 anni il rischio di infarto diventa uguale a quello di un non fumatore.
    • Smettere di fumare riduce il rischio di impotenza, di avere difficoltà a concepire, di aborto spontaneo o di partorire bambini prematuri o con basso peso alla nascita.
    • Smettere di fumare fa bene anche a chi ha già sviluppato malattie correlate al fumo. Le persone che smettono di fumare dopo aver avuto un attacco cardiaco riducono del 50% la probabilità di avere un altro attacco.
    • Proteggi chi ami dal fumo passivo, riducendo ad esempio il rischio di molte malattie dei bambini da esposizione al fumo, quali malattie respiratorie, come l’asma, e infezioni alle orecchie (otiti).

    Il diario del fumatore

    In UPMC Salvator Mundi International Hospital, il percorso verso una vita senza fumo prevede anche la compilazione del “diario di viaggio”:

    Journey to a smoke-free life

    L'equipe

    Un’equipe multidisciplinare di specialisti è al tuo servizio per attuare il programma di allontanamento dal fumo.

    I medici specialisti referenti del Centro Antifumo – Smoking Cessation:

     

    A coadiuvare gli specialisti nella gestione del programma di smoking cessation è sempre a disposizione anche un’altra figura di riferimento dedicata, il TTS – Tobacco Treatment Specialist: un operatore sanitario con competenze specifiche, che accompagna in tutto il percorso di abbandono del fumo e di allontanamento dalla dipendenza.

    I TTS del Centro Antifumo – Smoking Cessation:

    • Tania Mangia
    • Martina Reali
    • Maria Loreto Escanez Lacorte
    • Cristina Vicari
    • Maria Teresa Cannatà

     

    Nell’ambito del nostro programma di smoking cessation grande attenzione viene posta a tutti gli aspetti di prevenzione e/o di diagnosi precoce delle malattie fumo-correlate, anche attraverso il coinvolgimento di specialisti di differenti aree, quali psicologi, otorinolaringoiatri, odontoiatri, radiologi e di altre specialità quando necessario.

      Acconsento al trattamento dei dati ai sensi art. 13 del Regolamento UE 2016/679, presa visione della privacy policy

      Questa modulo usa Google reCAPTCHA e lo applica come da termini di servizio.