• Eye Clinic – Centro di oftalmologia avanzata >  Diagnostica oculistica

    Presso il Centro di oftalmologia avanzata – Eye Clinic UPMC Salvator Mundi International Hospital si possono effettuare visite specialistiche ed esami strumentali:

    • Aberrometria
    • Asportazione dei corpi estranei superficiali

    Biometria con formula di Barrett

    Esame biometrico che consente la stima più precisa del calcolo della IOL da impiantare. Può aiutare i chirurghi della cataratta a raggiungere comodamente il target refrattivo, migliorando i risultati refrattivi post operatori dei loro pazienti.

    • Biometria oculare ad ultrasuoni
    • Biometria oculare ottica
    • Biomicroscopia endoteliale con contacellulare
    • Biopsia dei tessuti oculari
    • Curva tonometrica

    Esame del campo visivo computerizzato

    Il Centro di oftalmologia avanzata – Eye Clinic UPMC Salvator Mundi International Hospital consente di effettuare l’esame del campo visivo computerizzato tramite il Perimetro Humphrey Field Analyzer II-i 740 (carl Zeiss meditec Inc.). Permette di quantificare e rilevare le perdite assolute e relative di sensibilità retinica, evidenziando gli eventuali difetti periferici o centrali.

    E’ estremamente utile per:

    • studiare numerose patologie oculari, prima tra tutte il glaucoma
    • diagnosticare e seguire nel tempo le patologie neuro-oftalmologiche (neuriti ottiche, edema della papilla) e le affezioni cerebro-vascolari
    • Esame del senso cromatico (ishihara test)
    • Esame fondo oculare
    • Esercizi ortottici (5 sedute)
    • Gonioscopia
    • Lavaggio e sondaggio delle vie lacrimali

    O.C.T. (macula)

    OCT macula

    L’OCT viene eseguito grazie al Cirrus HD-OCT 5000 (Carl Zeiss Meditec Inc.) Consente di studiare rapidamente e senza dolore, con grande precisione e accuratezza:

    • profilo e spessore corneale
    • angolo irido-corneale
    • retina
    • papilla

    Risulta un esame indispensabile soprattutto per:

    • diagnosi e follow up delle maculopatie
    • studio delle fibre peripapillari in caso di sospetto glaucoma

    La degenerazione maculare

    Con l’espressione degenerazione maculare si indica una malattia che provoca un’alterazione della funzionalità della zona centrale retinica. Si tratta di una patologia fortemente invalidante, che può avere anche gravi ripercussioni sul piano psicologico.
    I sintomi iniziali consistono nella distorsione delle immagini, difficoltà nella lettura, perdita della brillantezza dei colori. Sono stati evidenziati numerosi fattori di rischio associati: familiarità, età superiore ai 50-55 anni, fumo di sigaretta, abuso di alcol, diabete mellito, vita sedentaria, dieta povera di vitamine e acidi grassi (omega-3), ipertensione arteriosa, disturbi della coagulazione, esposizione prolungata e ripetuta a sorgenti di luce molto intense. Esistono due forme di degenerazione maculare legata all’età, entrambe associate ad alterazioni del microcircolo capillare, tipiche dell’età avanzata: la forma secca (o atrofica) e quella umida (o essudativa). La forma secca o atrofica (85-90% dei casi) è caratterizzata da un assottigliamento progressivo della retina centrale, che risulta scarsamente nutrita dai capillari e, di conseguenza, si atrofizza, determinando la formazione di una cicatrice in sede maculare. La forma essudativa è più grave ed ha una più rapida evoluzione: è complicata dalla formazione di nuovi capillari all’interno o al di sotto degli strati retinici che alterano il normale profilo maculare, determinando una diminuzione importante del visus.
    La diagnosi. Durante la visita specialistica l’oculista esamina con particolare attenzione la parte centrale della retina. Per meglio inquadrare la situazione clinica, si eseguono degli esami diagnostici specifici, quali l’OCT (per visualizzare i singoli strati della retina) e, quando necessario, l’angiografia con fluoresceina e l’angiografia al verde di indocianina.
    Il trattamento. In caso di maculopatia essudativa, per arrestare la crescita di neovasi patologici, vanno eseguite le iniezioni intravitreali di farmaci anti-VEGF. A seconda del tipo di farmaco si programma una serie di cicli di terapia (il primo ciclo consiste in tre iniezioni, a distanza di 30 giorni una dall’altra). Viene effettuata una piccola puntura nel bulbo oculare per iniettare il farmaco nel corpo vitreo, in sterilità assoluta. Ha una durata di pochi minuti e si effettua in regime ambulatoriale ed in anestesia topica (con gocce di anestetico). Il giorno dopo si effettua il controllo e a distanza di un mese va ripetuto l’OCT per valutare l’effetto del farmaco.

    • O.C.T completa (macula + nervo ottico)
    • Pachimetria corneale
    • Pupillometria
    Diagnostica

    Screening del glaucoma

    Consiste nella visita oculistica completa, con misurazione della pressione oculare e valutazione della papilla ottica, in associazione ad esami specialistici che permettono di studiare la sensibilità retinica (campo visivo computerizzato) e lo stato funzionale delle fibre nervose e delle cellule gangliari retiniche (OCT).

    Trattamento del glaucoma

    Se prontamente diagnosticato, il glaucoma può essere ben controllato con una terapia adeguata. Inizialmente viene trattato con farmaci in collirio che abbassano la pressione intraoculare. Se la terapia medica non è più sufficiente, si ricorre al trattamento laser e/o all’intervento chirurgico (trabeculectomia, impianto valvolare, sclerectomia profonda). E’ importante ricordare che il controllo ed il trattamento della malattia continueranno per tutta la vita.

    • Screening della retinopatia diabetica
    • Screening della retinopatia ipertensiva
    • Screening della degenerazione maculare senile
    • Screening oculistico medicina del lavoro
    • Screening per la valutazione d’idoneità alla chirurgia refrattiva
    • Tampone oculare con antibiogramma
    • Test di BUT
    • Test di sensibilità al contrasto
    • Test di Shirmer
    • Tomografia del nervo ottico
    • Tonometria
    • Topografia corneale
    • Trattamento yag laser
    • Trattamento laser retinico
    • Visita di chirurgia oftalmoplastica
    • Visita neuroftalmologica
    • Visita oculistica
    • Visita oculistica per il certificato per il rinnovo della patente
    • Visita oculistica pediatrica
    • Visita ortottica
    • Visita prescolastica